Stampa
PDF

Scritto da Roberto on 18 Novembre 2015.

I consigli di Civilino: RISCHIO ALLUVIONE

Le alluvioni rappresentano un rischio molto comune, normalmente prevedibile. A volte il livello dell’acqua può salire improvvisamente, anche di uno o due metri in pochi minuti, pertanto è bene essere preparati, piuttosto che correre ai ripari. Anche se risiedi in una zona in cui fino ad oggi non ci sono state alluvioni, questo non ti garantisce che non ce ne saranno in futuro. Sapere se la zona in cui vivi, lavori o soggiorni è a rischio alluvione, ti aiuta a prevenire e ad affrontare meglio le situazioni di emergenza.

Da ricordare

  • Tieniti informato sul rischio alluvioni del territorio dove risiedi o soggiorni, se ci sono già state e di che tipo.
  • Considera che il livello dell'acqua può salire in pochi minuti anche di uno o due metri. Al chiuso le aree più pericolose sono i piani bassi delle abitazioni (cantine, seminterrati e piani terra), mentre all'aperto. Sono esposti a maggiori rischi i sottopassi, le aree vicine agli argini e ai ponti, le strade con forte pendenza e in generale tutte le zone più basse rispetto al territorio circostante.
  • Ricorda che l'acqua può esercitare una forte pressione e danneggiare anche edifici e infrastrutture (ponti, terrapieni, argini) che, se particolarmente vulnerabili, potrebbero cedere o crollare all'improvviso.civilino-PianoComunale no sfondo

Cosa puoi fare per prevenire

  • Rispetta l'ambiente e segnala al Comune eventuali situazioni di rischio (rifiuti ingombranti abbandonati, tombini intasati, corsi
    d'acqua parzialmente ostruiti, ecc.).
  • Informati attraverso il Piano di emergenza del tuo Comune sulle aree alluvionabili, le vie di fuga e le zone sicure della tua città.
  • Tieniti sempre informato tramite gli strumenti di comunicazione usati dal Comune e dalla Regione per diramare l'allerta e verifica che anche la scuola o il luogo di lavoro siano informati e abbiano un piano di emergenza in caso di alluvione.
  • Assicurati che sia agevole raggiungere rapidamente i piani più alti del tuo edificio e tieni in casa una safety bag, ossia un kit di emergenza pronto da portare via (contenente, ad es. acqua, medicinali, torcia elettrica, radio a pile, ecc.).

COSA PUOI FARE DURANTE UN'ALLERTA

  • Tieniti informato sulle criticità e sulle misure adottate dal tuo Comune e condividi quello che sai sull'allerta e sui comportamenti corretti.
  • Evita di dormire o soggiornare nei piani seminterrati, proteggi (paratie o sacchetti di sabbia) i locali che si trovano al piano strada e chiudi preventivamente le porte di cantine, seminterrati o garage.
  • Se ti devi spostare, valuta prima il percorso ed evita le zone allagabili.

COSA PUOI FARE DURANTE UN’ALLUVIONE

  • Limita l'uso del cellulare in modo da tenere libere le linee e facilitare i soccorsi.
  • Tieniti informato su come evolve la situazione e segui le indicazioni fornite dalle autorità.

Se sei in un luogo chiuso:

  • Non uscire e non scendere in cantine, seminterrati o garage per mettere al sicuro beni, automobili o altro.
  • Se ti trovi in un locale seminterrato o al piano terra, sali ai piani superiori evitando l'ascensore e aiuta anziani, bambini e persone con disabilità che si trovano nell'edificio.
  • Chiudi il gas e disattiva l'impianto elettrico. Non toccare impianti e apparecchi elettrici con mani o piedi bagnati. Non bere acqua dal rubinetto che potrebbe essere contaminata.

Se sei all'aperto:

  • Allontanati dalla zona allagata facendo attenzione a voragini, buche, tombini aperti, ecc. e raggiungi rapidamente l'area vicina più elevata evitando di avvicinarti a pendii o scarpate artificiali che potrebbero franare.
  • Evita di utilizzare l'automobile e non sostare o transitare su ponti, argini e sottopassi.

COSA PUOI FARE DOPO UN’ALLUVIONE

  • Segui le indicazioni delle autorità prima di intraprendere qualsiasi azione, come rientrare in casa, spalare fango, svuotare acqua dalle cantine, ecc.
  • Non transitare lungo strade allagate poiché potrebbero esserci voragini, buche, tombini aperti o cavi elettrici tranciati. Inoltre, l'acqua potrebbe essere inquinata da carburanti o altre sostanze.
  • Verifica se puoi riattivare il gas e l'impianto elettrico e prima di utilizzare i sistemi di scarico, informati che le reti fognarie, le fosse biologiche e i pozzi non siano danneggiati.
  • Assicurati che ordinanze o avvisi comunali non vietino di bere l'acqua dal rubinetto e non mangiare cibi che siano venuti a contatto con l'acqua dell'alluvione perché potrebbero essere contaminati.

Altri consigli utili

L’alluvione è un rischio prevedibili ed è per questo molto importante essere preparati. L’obiettivo principale è quello di ridurre il rischio di un possibile danno attraverso la prevenzione e la predisposizione di alcuni piccoli accorgimenti.

  1. Previeni. Posiziona in zone sicure (ad altezza adeguata) alcuni elementi come il quadro generale dell’energia
    elettrica, elettrodomestici o altri oggetti di valore. Nel caso di zone con alluvioni ripetute nel tempo, è necessario valutare anchecivilino safetybag interventi strutturali. Ricordati di mantenere puliti i sistemi di scolo delle acque (tombini, griglie, fognature, ecc.) e le gronde della propria abitazione.
  2. Resta informato. Impara a conoscere come rimanere informato sulle allerte e sui comunicati emanati dalla Protezione Civile dove vivi, lavori o ti rechi per svago o per vacanza. Molti Enti locali adottano Piani di Protezione Civile, sistemi di allerta tramite SMS, pagine Facebook, profili Twitter o semplici comunicati stampa.
  3. Mettiti al sicuro. Impara a conoscere le vie di fuga intorno ai posti che frequenti, rifletti su come lasciare la tua abitazione e cerca di trovare un posto dove poter passare alcuni giorni nel caso in cui sia dato l’ordine di evacuazione.
  4. Senza energia elettrica. Molto spesso, in caso di alluvione la corrente elettrica viene a mancare per ore, preparati quindi a reperire informazioni anche con strumenti che non utilizzano l’energia elettrica..
  5. Comunica: cosa, come e con chi. Esercitarti su come comunicare con i tuoi familiari in caso di emergenza. L’alluvione può arrivare nel momento in cui la famiglia è divisa, è utile quindi capire in anticipo come comunicare o dove ritrovarsi in caso di emergenza. L’invio di un SMS è senza dubbio più veloce di una chiamata, molte spesso in caso di crisi le linee telefoniche risultano congestionate e l’invio di SMS è più efficace.
  6. Tieni pronta la Safety bag. Cerca di imparare nozioni base di primo soccorso, potranno tornarti utili anche in altre situazioni. Prepara in anticipo la tua safety bag, una borsa o uno zaino dove mettere cose utili in caso di emergenza.

Fonti: www.protezionecivile.gov.it, www.fema.gov

 

STRUMENTI UTILI
Cosa fare in caso di Alluvione  Scheda per costruire la Safety Bag 

 Il cartone animato "CIVILINO E L'ALLUVIONE" 

Links utili

logo spc  logo insfo

logo allarme meteo  logo Giornale Protezione Civile

logo spc

Latest Tweet

Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su "OK ho capito!" per chiudere questa informativa, oppure approfondisci leggendo la nostra Informativa sui cookies.

EU Cookie Directive Module Information